Будь в курсе

Следи за последними новостями на нашем телеграм-канале:

t.me/everinform

Подписаться
Perché quella dei "gilet gialli" è una vittoria totale (che nessuno si aspettava)
политика
09.12.2018

Perché quella dei "gilet gialli" è una vittoria totale (che nessuno si aspettava)

узнать больше

E' una vittoria per il movimento dei "gilet gialli", o almeno è quel che ritengono molti commentatori. Gli aumenti delle tasse sui carburanti previsti per l'anno prossimo sono "stati annullati per l'anno 2019": lo ha affermato il ministro della Transizione ecologica francese, François de Rugy.Why Muslim supermodels Bella and Gigi Hadid are powerful weapons against Trump

Emmanuel Macron e il primo ministro Edouard Philippe "hanno d'intesa voluto rimuovere l'aumento della tassa" sui carburanti per il 2019, fa sapere l'Eliseo. "Il dibattito cittadino e parlamentare delle prossime settimane e mesi dovrà trovare soluzioni e finanziamenti che rispondano alle sfide della transizione ecologica, soluzioni che preserveranno il potere d'acquisto dei nostri concittadini", dice l'Eliseo.

"Non c'è alcun inganno: ho parlato pochi minuti fa con il presidente Emmanuel Macron e mi ha detto 'la gente ha l'impressione che ci sia un trucco, che gli dicano che c'è una sospensione ma che poi verrà riproposto in seguito'", ha spiegato Rugy nel corso di un dibattito televisivo con dei rappresentanti del movimento di protesta dei "gilet gialli".

Brexit: ‘No immigration checks’ between Ireland, Northern Ireland

Al termine di un dibattito l'Assemblea Nazionale francese ha approvato con 358 voti favorevoli e 194 contro le misure annunciate dal primo ministro Edouard Philippe in risposta alla crisi dei "gilet gialli". Durante il voto sulla "fiscalità ecologica e le conseguenze sul potere d'acquisto" il primo ministro ha difeso la scelta di abbandonare la misura sull'aumento della tassa sul carburante e il congelamento delle tariffe del gas e dell'elettricità questo inverno.NKorea to open cross-border communications

Quindi non c'è "solo" una sospensione per 6 mesi dell'annunciato aumento delle tasse sul carburante. La scelta del governo è di fare tabula rasa e ripartire con un nuovo confronto nel corso del 2019, per trovare soluzioni il più possibile condivise. Il primo ministro, Edouard Philippe aveva annunciato l'altro ieri che l'ecotassa non sarebbe comunque stata inserita nel progetto di finanziaria 2019, ma aveva parlato di "moratoria" di 6 mesi. Invece non sarà così. La priorità del governo è calmare le acque, e frenare le proteste, che sabato dopo sabato hanno visto scendere in piazza più di centomila persone.

La popolarità del presidente francese Emmanuel Macron cala di tre punti, a 18%, in meno di un mese, quella del premier Edouard Philippe di sei punti a 21%, secondo un sondaggio YouGov. E' il rating più basso raggiunto dal capo di Stato e dal capo di Governo d'Oltralpe, a tre settimane dall'inizio del movimento dei "gilet gialli" che protestano per il rialzo dei prezzi dei carburanti deciso in un primo tempo dal Governo francese nel quadro della conversione ecologica.

Ex-Trump adviser reminded of gag order

1670920
узнать больше