• 21:50
  • 30.05.2020
Alberto Angela: "Picchiato per ore, ho rischiato di essere ucciso"
showbiz
30.05.2020

Alberto Angela: "Picchiato per ore, ho rischiato di essere ucciso"

read more

E' avvenuto in Niger, durante la registrazione di una puntata di 'Ulisse'. "Credevo che non avrei più rivisto mia moglie", spiega il divulgatore scientifico.Pope slams ‘indifference’ to the poor

Raramente Alberto Angela, 58 anni, parla della sua vita privata e di ciò che accade dietro le telecamere. Oggi però si lascia andare ad una dolorosa confessione a proposito di un episodio avvenuto in passato nel backstage di una delle sue trasmissioni televisive. Riguarda una puntata di 'Ulisse - Il Piacere della Scoperta' girata in Niger nel 2002, quando è stato rapito da una banda di criminali insieme alla sua troupe. 

Angela - che in queste settimane di lockdown tiene compagnia agli italiani con le repliche di 'Meraviglie' su Rai Uno - racconta quanto la sua professione di divulgatore scientifico può rivelarsi pericolosa. "Ho rischiato di essere ucciso - confessa - sono stato sequestrato e picchiano da criminali nel Niger. Ho temuto davvero di non rivedere più mia moglie. Poi per fortuna mi hanno liberato. Ero con i sei operatori della mia troupe tra il Niger e l’Algeria nel deserto, per girare una puntata". Harry wants Meghan at Remembrance event

Kaley Cuoco is engaged

Il ricordo di quanto avvenuto è ancora nitido nella mente del conduttore. "Dal nulla è uscito un veicolo velocissimo, dal quale sono scesi tre individui con turbante e occhiali da sole, ma anche kalashnikov e pistole alla mano. Ci hanno legato, picchiato per ore, interrogandoci e divertendosi a terrorizzarci: ci hanno anche chiesto se fossimo delle spie". "Sono state 15 ore terribili siamo stati tutti percossi, minacciati e poi derubati di tutto - conclude - Oggi sono qui a raccontare quello che mi è successo e, nonostante la grande paura, non ho smesso di svolgere con grande passione il mio lavoro". 

4115444
read more